Perché ricordiamo Peppino Impastato

Peppino Impastato lo fecero a pezzi nella notte tra l´8 e il 9 maggio del 1978. Chi lo uccise materialmente, adagiò il suo corpo sui binari della ferrovia di Cinisi, in provincia di Palermo....

Cristina Pavesi. Vittima di una mafia dimenticata troppo in fretta

Correva il treno su cui viaggiava Cristina Pavesi, ragazza di Treviso, ventidue anni, studentessa universitaria. Correva l'anno 1990, era il 13 dicembre di tanti anni fa. Tornava a casa quel giorno dopo aver concordato...

Strage di Via D’Amelio. Il coraggio di Emanuela Loi

Guance piene, chioma fulva e aria da ragazzina spensierata: Emanuela Loi aveva in effetti poco meno di venticinque anni quando rimase uccisa nell’attentato di Via D’Amelio in cui perse la vita il giudice Paolo...

Lea Garofalo. Una vita per la libertà

Aveva 35 anni, Lea. Sognava un futuro lontano dalla mafia, dal sangue, dalla malavita. Testimone di giustizia e vittima della ‘Ndrangheta, rifiutava di essere definitiva pentita: del mondo della mafia lei non aveva mai...
Claudio Domino

Claudio Domino. Il fratellino che non ho mai avuto

Claudio Domino. Un colpo di pistola in fronte. Uno, sparato a bruciapelo. Il corpo che cade esanime a terra. Ma il tonfo non è sordo come ci si aspetta, perché quel corpo che cade...

Annalisa Durante. Un seme contro la Camorra

“Un giorno vorrò vivere in un’altra città” scriveva Annalisa Durante, uccisa a soli 14 anni in un agguato camorristico nel cuore di Napoli, nel quartiere Forcella. Come troppo spesso è successo, Annalisa la sera...

Rocco Chinnici. Il magistrato che non aveva paura di morire

Era il 29 luglio del 1983 quando un'autobomba, una Fiat127 imbottita di tritolo, esplose in via Federico Pipitone a Palermo, la prima volta che la mafia sperimentava l’autobomba contro un magistrato. L'auto era parcheggiata davanti...

Gelsomina Verde. Storia di un fiore contro la Camorra

Il mio cognome era il nome di un colore: Verde, il mio nome invece quello di un fiore: Gelsomina. Ma per gli amici ero Mina. Avevo 22 anni quando fui uccisa. Era il 21...

Gaetano Costa. Un procuratore “affidabile” a Palermo

Palermo. 6 Agosto del 1980. Una giornata calda, afosa. Il calare della sera non portava alcun beneficio. Gaetano Costa camminava lungo via Cavour, a pochi metri da casa. Camminava solo. Perché lui non voleva...

Joe Petrosino. Il poliziotto leggendario che sfidò la Mano Nera

Quando ancora la mafia non si chiamava mafia, Joe Petrosino, poliziotto italo-americano, provò a combatterla. Sulla sua figura, ormai leggendaria, molto è stato detto, scritto e anche riproposto attraverso film e serie televisive. Tanto...

Articoli recenti

Ustica 27 giugno 1980. Una strage semplice

Per raccontare la strage di Ustica occorre iniziare dalla fine di questa storia, che fine in realtà non è. L'incipit è la sentenza della...