Cristina Pavesi. Vittima di una mafia dimenticata troppo in fretta

Correva il treno su cui viaggiava Cristina Pavesi, ragazza di Treviso, ventidue anni, studentessa universitaria. Correva l'anno 1990, era il 13 dicembre di tanti anni fa. Tornava a casa quel giorno dopo aver concordato...

Storia di Natale De Grazia. Un mistero italiano

È una storia che inizia più di vent'anni fa quella di Natale De Grazia. Più di vent'anni dalla sua morte, avvenuta nella notte tra il 12 e il 13 dicembre 1995. Più di vent'anni...

Marcello Torre. Quando un sindaco fa la differenza

La mattina dell'11 dicembre 1980 la Camorra uccideva Marcello Torre, avvocato e sindaco di Pagani, un piccolo comune nella provincia di Salerno. Erano passate solo due settimane dal devastante terremoto che aveva colpito l'Irpinia –...

Lea Garofalo. Una vita per la libertà

Aveva 35 anni, Lea. Sognava un futuro lontano dalla mafia, dal sangue, dalla malavita. Testimone di giustizia e vittima della ‘Ndrangheta, rifiutava di essere definitiva pentita: del mondo della mafia lei non aveva mai...

Gelsomina Verde. Storia di un fiore contro la Camorra

Il mio cognome era il nome di un colore: Verde, il mio nome invece quello di un fiore: Gelsomina. Ma per gli amici ero Mina. Avevo 22 anni quando fui uccisa. Era il 21...

Valentina Terracciano. Quando la mafia uccide i bambini

La mafia non tocca i bambini. Il mito del codice d’onore, duro a morire, è forse l’ultimo tentativo della società civile di autoconvincersi che persino all’interno di un’organizzazione criminale esista un limite morale alla...

Mimmo Beneventano. Breve storia di un grande uomo

Domenico Mimmo Beneventano di professione faceva il chirurgo presso l'ospedale San Gennaro di Napoli ed era anche medico di base ad Ottaviano. In questo comune, suo paese natale, svolgeva anche l'attività di consigliere comunale, ma...

Daphne Caruana Galizia. Storia di una giornalista coraggiosa

L’immagine migliore che possiamo conservare di Daphne Caruana Galizia, giornalista assassinata il 16 ottobre del 2017, è quella delle sue dita che scivolano febbrilmente sulla tastiera del suo portatile. Le dita di una donna...

Francesco Fortugno. Un “semplice” omicidio di ‘Ndrangheta

Cinque colpi di una calibro 9x21 freddano l'allora vicepresidente del Consiglio Regionale calabrese, Francesco Fortugno, di 54 anni. È l'evento nefasto che desta l'Italia il 16 ottobre 2005. Da Locri, una cittadina di 12.000...
Claudio Domino

Claudio Domino. Il fratellino che non ho mai avuto

Claudio Domino. Un colpo di pistola in fronte. Uno, sparato a bruciapelo. Il corpo che cade esanime a terra. Ma il tonfo non è sordo come ci si aspetta, perché quel corpo che cade...

Articoli recenti

Cristina Pavesi. Vittima di una mafia dimenticata troppo in fretta

Correva il treno su cui viaggiava Cristina Pavesi, ragazza di Treviso, ventidue anni, studentessa universitaria. Correva l'anno 1990, era il 13 dicembre di tanti...