Marocchinate. Lo stupro come arma di guerra

Gli stupri di guerra sono chiamati anche marocchinate dagli oltre 800 marocchini, che sbarcati nel luglio del 1943 nella Sicilia meridionale (vicino Licata) al comando di ufficiali francesi, iniziarono a sequestrare ragazze italiane, considerandole...

Guerra in silenzio. I conflitti invisibili all’occhio dei media

Il mondo è in guerra, da sempre. Non si conta, nella storia, un’epoca priva di conflitti sul pianeta, dovuti a rivendicazioni territoriali, ambizioni di espansione e conquista o semplice intolleranza e impossibilità di convivenza...

Nelson Mandela. Sessantasette minuti per fare del bene

Sessantasette minuti. Sessantasette minuti per fare del bene, lasciare un’impronta positiva nella società e dare voce al cambiamento: questo lo scopo del Nelson Mandela Day, ufficialmente istituito nel novembre del 2009 dall’Assemblea generale delle...

I luoghi più inquinati del pianeta

Già da decenni fanno sentire i loro nefasti effetti sul pianeta industrializzazione, eccessivo sfruttamento di suolo e sottosuolo e sovrappopolamento mondiale. Emissioni, scarichi illegali e accumuli di rifiuti sono ormai un problema globale, che...

Il ritorno di Malala Yousafzai

Sono passati quasi sei anni da quando Malala Yousafzai ha lasciato il Pakistan non sapendo se sarebbe mai potuta ritornare. Alla fine dello scorso marzo Malala e la sua famiglia sono tornati nel loro paese...

Asma al-Assad. Immagine e ruolo della First Lady della Siria

Poco dopo aver sostituito il padre alla guida del governo siriano, Bashar al-Assad vola a Londra insieme alla moglie Asma, per un incontro privato con la Regina Elisabetta II. Gli articoli che seguono l’incontro...

Quando non ci sarà più acqua a Città del Capo

A Città del Capo risiedono circa quattro milioni di abitanti; è la capitale del Sudafrica, una meta turistica internazionale. È anche la prima metropoli del mondo moderno che a breve potrebbe rimanere senza acqua...

Lo scandalo Eni. La maxi-corruzione internazionale in Nigeria

Due compagnie petrolifere, l'italiana Eni s.p.a. e l'anglo-olandese Shell plc, sono accusate di corruzione internazionale. E pare che lo scandalo poco interessi in Italia, visto che la notizia è passata quasi in sordina nella cronaca...

Perù. I popoli indigeni contro le compagnie petrolifere

Nell’agosto del 2017, secondo alcune cifre ufficiali, sono stati prodotti in Perù barili di petrolio per un totale di 14 milioni di dollari, mentre lo stesso Stato si direbbe privo delle risorse per finanziare...

Industria tessile. Quando il diritto è carta mancante

Nel marzo 2015 lo Human rights Watch ha pubblicato un rapporto di 140 pagine in cui viene denunciata la mancanza di intervento del governo cambogiano nell’ambito dell’industria tessile. Il documento ha l’obiettivo di mettere in...

Articoli recenti

L’enigma Buscetta. Storia del primo grande pentito di mafia

"La mafia è... Era un qualche cosa che doveva costituire un’arma contro la sopraffazione dello Stato"; così, in un’intervista, Tommaso Buscetta descriveva il suo...