Bruno Caccia. Una storia trascurata
Che vuoi che succeda a una persona che si occupa di giustizia, che indaga sulla mafia e su certi affari? Fu facile per i sicari sorprenderlo da solo. Fu così facile che gli spararono diciassette colpi. Quattordici erano giunti da un'auto che lo aveva affiancato lungo il marciapiede in cui Bruno Caccia, immerso nei suoi pensieri, percorreva insieme al proprio cane.

Il 26 giugno del 1983 Bruno Caccia, professione magistrato, era uscito per passeggiare col proprio cane....

Leggi tutto...
Oltre il blu, la Porta Stretta
«E poi? E poi basta, c’è solo il silenzio e poi si muore. Sì, ma dov’è il pianto delle madri? No, le madri non sanno: stanno lontano, troppo lontano».

«Invano aspetto che il numero dei morti e dei dispersi faccia effetto. Niente. Le meste statistiche del caso...

Leggi tutto...
“Je suis” ma non troppo. Storia di una strage e di una strumentalizzazione a metà
Astute speculazioni e strumentalizzazioni del fatto: lo spettatore è a questo punto chiamato a prendere una posizione, si allinea ed è confortato da una narrativa che gli è familiare, che dà ragione alla sua visione della vita, al suo mondo: forse omofobo, certo anti-islamico; forse libertario e democratico, certo critico delle leggi sul porto d'armi. Si legge un'aggressiva ricerca a dare un “volto” al crimine, prima ancora che al criminale.

Il reportage accanito, i particolari macabri, drammatici o irrilevanti, le stesse poche immagini...

Leggi tutto...
Luoghi abbandonati: rischi e problematiche del glitter del post-industriale
Il Comune di Milano, infatti, nell’ottica di non lasciare le cose a loro stesse, ha realizzato una mappatura dettagliata e interattiva di tutti gli agglomerati in stato di abbandono o degrado. Reperibile e cliccabile online, è stata realizzata con la collaborazione di alcuni enti locali virtuosi. Si tratta di un progetto incompleto...

I luoghi abbandonati di Milano sono molti, e molto più vari di quanto si creda. E se il loro appeal era noto...

Leggi tutto...
Che fine hanno fatto i SIN?
i SIN sono aree che presentano livelli di inquinamento fortemente compromettenti e nocivi per la salute delle persone e dell’ambiente, superiori alle soglie determinate dalla legge. Generalmente i SIN sono aree in cui l’attività industriale è ancora attiva, ma possono qualificarsi come tali anche zone industriali dismesse oppure cave, discariche non conformi alla legislazione, discariche abusive, ecc.

Ne siamo circondati e, come da prassi nei casi di inquinamento ambientale, veniamo bombardati dai media per quei...

Leggi tutto...

made with love from Joomla.it
nomafia