Antonino Scopelliti. L'omicidio del magistrato calabrese e le parole di Giovanni Falcone
Scrive Falcone: “L’ultimo delitto eccellente l’uccisione di Antonino Scopelliti è stato realizzato, come da copione, nella torrida estate meridionale cosicché, distratti dalle incombenti ferie di Ferragosto e dalla concomitanza di altri gravi eventi, quasi non vi abbiamo fatto caso. Unico dato certo è la eliminazione di un magistrato universalmente apprezzato per le sue qualità umane, la sua capacità professionale e il suo impegno civile. Ma ciò ormai non sembra far più notizia, quasi che nel nostro Paese sia normale per un magistrato e probabilmente lo è essere ucciso esclusivamente per aver fatto il proprio dovere”.

Il 17 agosto il 1991 sulle pagine del quotidiano La Stampa, Giovanni Falcone illustrò il...

Leggi tutto...
Perché quello che succede in Turchia riguarda anche noi
Recep Tayyip Erdoğan ce l’ha fatta: ha raggiunto il potere totale e adesso domina, più che mai, il panorama politico turco. A far paura resta l’epurazione, in atto ormai da troppo tempo, e l’oppressione della libertà di stampa, di pensiero e di espressione che mantengono la Turchia piegata al volere del Reis.

Dalla sua ascesa al potere, Recep Tayyip Erdoğan si è rivelato essere una delle figure chiave della storia...

Leggi tutto...
Gaetano Costa. Un procuratore “affidabile” a Palermo
Non restano che dubbi. E una storia, come ne esistono tante, ma non una qualsiasi. È quella di Gaetano Costa, il procuratore di Palermo che “doveva” essere ammazzato. Ad oggi esecutore e mandanti del suo omicidio sono ignoti.

Palermo. 6 Agosto del 1980. Una giornata calda, afosa. Il calare della sera non portava alcun beneficio....

Leggi tutto...
Ricordando Antonino e Ilda Agostino
A ricordare i coniugi, oggi, oltre alla lapide commemorativa sul lungomare di Villagrazia, ci pensano i nipoti, nella giornata del 21 marzo dedicata dall’associazione “Libera” alle vittime di mafia. Ma, soprattutto, la barba di Vincenzo, che a distanza di 27 anni dall’omicidio ha ormai raggiunto il mezzo metro.

Il caso Agostino rappresenta uno dei più intricati misteri di Palermo e dei suoi omicidi di mafia. Antonino...

Leggi tutto...
Rita Atria. La “picciridda” di Paolo Borsellino e la speranza di un mondo diverso
Rita si suicida il 26 luglio 1992, a 17 anni, qualche giorno dopo la strage di Via D'Amelio, che sottrae alla giovane forse l'ultima figura paterna presente nella sua breve vita: il giudice Paolo Borsellino...

L’unica speranza è non arrendersi mai. Finché giudici come Falcone, Paolo Borsellino e tanti come loro vivranno,...

Leggi tutto...
Sesta estinzione di massa: un annichilimento biologico
Un’analisi condotta su un campione di 27mila specie di vertebrati dal 1900 al 2015 rivela che circa il 32% è in declino sia dal punto di vista quantitativo che di distribuzione geografica.

A quanto pare siamo di fronte alla sesta estinzione di massa della storia. Uno studio pubblicato...

Leggi tutto...

made with love from Joomla.it
nomafia