Rome is Beauty-full
Rome is politics too – including the politicians, the politician’s car(s), the politician’s car(s) driver(s), the politician’s bodyguard(s), the politician’s hairdresser(s), etc. As Rome’s municipal elections approach, a clear election promise is yet to be found. Candidates however do not fail to contribute the city’s decay by infesting it with far-from-creative slogans and big Photoshopped faces. All unlawfully posted in glorious Roman style. Chapeau!

Rome, May 2016. It is springtime, it is getting warmer and tourists relentlessly start showing off their trendy sandals with the white sock...

Leggi tutto...
La strage di via dei Georgofili 23 anni dopo.
Il primo processo iniziò il 12 novembre del 1996 e si protrasse fino al 6 giugno 1998 quando, dopo 180 udienze e 550 persone ascoltate in aula, furono 14 le persone condannate all’ergastolo (tra cui Bernardo Provenzano, allora latitante) per aver contribuito materialmente alle stragi. Successivamente vennero condannati all’ergastolo anche Salvatore Riina e Giuseppe Graviano, rispettivamente ideatore e organizzatore delle stragi del 1993. Dello scorso febbraio, invece, la notizia che Francesco Tagliavia è stato condannato all’ergastolo dalla Corte d’Assise di Firenze, disponendone anche l’isolamento diurno in carcere.

È passata da pochi minuti l’una di notte di un giovedì di maggio, quando un’esplosione improvvisa sveglia il centro...

Leggi tutto...
Uomini soli nel Paese in cui si è credibili quando si viene ammazzati
Gli occhi e l'espressione di Falcone lasciano trasparire una profonda amarezza, com'è normale che sia. La frase del giudice ha in sé un grande potere rivelatore. Non solo perché il giudice pochi mesi dopo, il 23 maggio, viene ucciso da Cosa Nostra, quelle parole sono uno straordinario aforisma per descrivere l'Italia. E non solo quella di ieri, ma anche quella di oggi. Durante la trasmissione Falcone dirà poi: "Questo è il Paese felice in cui se ti si pone una bomba sotto casa, e la bomba per fortuna non esplode, la colpa è tua che non l'hai fatta esplodere"...

Il 12 gennaio 1992 durante la trasmissione Babele condotta da Corrado Augias, una donna del pubblico chiede...

Leggi tutto...
Percorsi e filosofia. Domande tra i luoghi
Il luogo è monumento di ciò che permane, anche senza esserci più. Allora pensiamo a questa definizione, oggi, oggi che è l’oggi dell’impermanenza, della ipervelocità, dell’ipertrofia di spazio e della fobia del tempo. Pensiamo a ciò che rimane, agli ossei vuoti che ci lasciamo dietro.

Parlare filosoficamente di luogo è come parlare della cosa, del tempo, di Dio. Quale è la domanda che racchiude...

Leggi tutto...
Camminando sulla Rue de la Foile
Il rumoroso silenzio del bosco ha accompagnato otto anni della vita di Veronica Usula, artista che qui ha pazientemente coltivato e visto crescere la sua idea.

C’è una casa sulla Luna che profuma di mirto e sottobosco, puoi sentirne il tepore anche solo scorgendo la luce che...

Leggi tutto...

made with love from Joomla.it
nomafia